Politica di reso

Condizioni generali per la vendita

1) Resa
La merce si intende resa franco nostro magazzino in Milano. Nel caso che il trasporto fosse calcolato nel prezzo concordato, la resa è da considerarsi sempre ed esclusivamente franco piano stradale del destinatario.
2) Spese di trasporto
Le spese di trasporto sono a carico del cliente.

3) Termini di consegna
Indicativamente 15 giorni per merce in pronta consegna e dalle 3 alle 5 settimane dalla data dell’ordine per merce non disponibile a magazzino.
Eventuali ritardi non danno diritto al risarcimento o ad annullamenti di ordini.

4) Pagamenti 
I pagamenti per essere considerati validi devono essere effettuati direttamente presso la nostra sede a Milano in Via Benedetto MARCELLO 93, o a persona dalla stessa specificatamente autorizzata o tramite istituti bancari nelle forme previste. (Carta di credito, rimessa su conti bancari e postali indicati).
In caso di ritardato pagamento decorreranno gli interessi di mora al tasso bancario in vigore in quel momento.
Inoltre la BRACO SRL si riserva il diritto di sospendere o annullare altri ordini in corso.

5) Reclami
Eventuali reclami dovranno essere inviati per iscritto entro otto giorni dal ricevimento della merce a BRACO  SRL , via Benedetto MARCELLO , 93, 20124Milano.

6) Danni da trasporto
La merce viaggia sotto la responsabilità del committente anche se venduta franco destino, cessando la responsabilità della venditrice per la merce all’uscita dal magazzino.
Al momento della consegna il cliente è tenuto a far rilevare al vettore, gli eventuali danni riscontrati, i colli mancanti o la manomissione dei colli stessi e a descriverli sul documento di trasporto della merce. I soli reclami verbali non avranno alcun valore.

7) Modifiche ai prodotti
Nel continuo processo di miglioramento dei propri prodotti, BRACO SRL si riserva il diritto di apportare qualsiasi modifica tecnica ed estetica che ritenga necessaria. Ciò non potrà costituire per il cliente diritto a richiedere prodotti modificati o non più in produzione, oppure recedere dall’ordine.

8) Riservato dominio
Gli eventuali acquisti che prevedono il pagamento anche parziale successivamente alla consegna dei prodotti, si intendono effettuati con la clausola del riservato dominio secondo l’art 1523 e seguenti del Codice Civile. La proprietà del bene si trasferisce all’acquirente solo al pagamento del saldo della fattura.

9) Garanzia
La garanzia sui prodotti forniti si intende valida per 2 anni come per legge e valida solo per i difetti di fabbricazione.

8) Diritto di recesso
Ai sensi del D.L.gs. 15/01/1992 n° 50 il cliente ha il diritto di restituire la merce se non di suo gradimento informando la BRACO SRL per iscritto entro 7 giorni (sette) dal ritiro della merce.
Egli è tenuto a restituire detta merce integra nell’imballo originale alla BRACO SRL presso il deposito di Milano che verrà indicato.
Le spese di spedizione di andata e ritorno sono a carico dell’acquirente.
La BRACO SRL  provvederà a restituire l’importo pagato, dedotte le spese di trasporto, entro 30 giorni (trenta) dal momento della consegna da parte del cliente allo spedizioniere.

9) Foro competente
Per ogni eventuale controversia è esclusivamente competente il Foro di Milano

Il diritto di recesso è regolato da quanto scritto nel Codice Civile, di cui vi riportiamo qui di seguito alcuni punti:

D.1gs 15 gennaio 1992, n. 50
Attuazione della direttiva (CEE) n° 577/85 in materia dei contratti negoziati fuori dei locali commerciali ( G.U. n. 27 del 3 febbraio 1992, s.o.) ( 1 ) (2)
( 1 ) Art. 42 (attuazione della direttiva del Consiglio 85/577/CEE relativa ai contratti negoziati fuori dai locali commerciali : criteri di delega), 1 29 dicembre 1990, n 428,
Disposizioni per l’adempimento di obblighi derivanti dalla appartenenza dell’Italia alle Comunità Europee ( l. comunitaria per il 1990).
1. ( Campo di applicazione).- Il presente decreto si applica ai contratti tra un operatore commerciale ed un consumatore, riguardanti la fornitura di beni o la prestazione di servizi, in qualunque forma conclusi, stipulati:
…..d) per corrispondenza o comunque, in base ad un catalogo che il consumatore ha avuto modo di consultare senza la presenza dell’operatore commerciale.

4.( Diritto di recesso) – Per i contratti e per le proposte contrattuali soggetti alle disposizioni del presente decreto è attribuito al consumatore un diritto di recesso nei termini ed alle condizioni di vendita indicate.

5. (Informazione sul diritto di recesso)
1) Per i contratti e per le proposte contrattuali soggetti alle disposizioni del presente decreto l’operatore commerciale deve informare il consumatore del diritto di cui all’art. 4.
L’informazione deve essere fornita per iscritto e deve contenere:
a) l’indicazione dei termini, delle modalità e delle eventuali condizioni per l’esercizio del diritto di recesso;
b) l’indicazione del soggetto nei cui riguardi va esercitato il diritto di recesso ed il suo indirizzo o, se si tratti di società o altra persona giuridica, la denominazione e la sede della stessa, nonché l’indicazione del soggetto al quale deve essere restituito il prodotto eventualmente già consegnato, se diverso.
Qualora il contratto preveda che l’esercizio del diritto di recesso non sia soggetto ad alcun termine o modalità, l’informazione deve comunque contenere gli elementi indicati nella lettera b).

6. (Esercizio del diritto di recesso). Il consumatore che intenda esercitare il diritto di cui all’art. 4 deve inviare all’operatore commerciale (la Hartmann Tresore Italia Srl) una comunicazione in tal senso nel termine di 7 giorni che decorrono dalla data di ricevimento della merce

8. (Effetti dell’esercizio del diritto di recesso)
1) Con la ricezione da parte dell’operatore commerciale della comunicazione di cui al precedente art. 6, le parti sono sciolte dalle rispettive obbligazioni derivanti dal contratto o dalla proposta contrattuale, fatte salve, nell’ipotesi in cui le obbligazioni stesse siano state nel frattempo in tutto o in parte eseguite, le ulteriori obbligazioni di cui ai commi 2 e 3 del presente articolo.
2) Qualora sia avvenuta la consegna della merce, il consumatore è tenuto a restituire all’operatore commerciale o al soggetto da questi designato la merce ricevuta entro sette giorni dalla data del suo ricevimento ovvero entro il maggior termine convenuto dalle parti.
Ai fini della scadenza del termine la merce si intende restituita nel momento in cui viene consegnata all’ufficio postale accettante o allo spedizioniere. Le spese di spedizione sono a carico del consumatore.
3) L’operatore commerciale entro trenta giorni dal ricevimento della comunicazione di cui all’art. 6 ovvero dal ricevimento della merce restituita, deve rimborsare al consumatore le somme da questi eventualmente pagate, ivi comprese le somme versate a titolo di caparra.
Dal rimborso sono escluse soltanto le eventuali spese accessorie, così come individuate ai sensi dell’art. 3, comma 2, a condizione che tale esclusione sia stata espressamente prevista nella nota d’ordine o nell’informazione di cui all’art. 5, ovvero nel catalogo o altro documento illustrativo. Le somme si intendono rimborsate nei termini qualora vengano effettivamente restituite spedite o riaccreditate con valuta non posteriore alla scadenza del termine precedentemente indicato. Nell’ipotesi in cui il pagamento sia stato effettuato per mezzo di effetti cambiari, qualora questi non siano stati ancora presentati all’incasso, deve procedersi alla loro restituzione. È nulla qualsiasi clausola che preveda limitazioni al rimborso nei confronti del consumatore delle somme versate, in conseguenza dell’esercizio del diritto di recesso.